Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l' informativa estesa 

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.

Cerca nel sito

Eventi

Novembre 2017
L M M G V S D
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3

6 FEBBRAIO 2016: SCADENZA ISCRIZIONE ELENCHI MEDICINE NON CONVENZIONALI

In ottemperanza agli art. 1 e 3 dell’accordo Stato-Regioni del 7 febbraio 2013 a proposito di formazione dei Medici Chirurghi e Odontoiatri che esercitano l’Agopuntura, la Fitoterapia, l’Omeopatia e i rispettivi sottoelenchi Omotossicologia e Antroposofia, l’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Bergamo ha deliberato di istituire i registri degli esercenti le medicine non convenzionali sopra elencate.

 

I medici iscritti all’Omceo di Bergamo interessati ad ottenere l’iscrizione possono presentare domanda (vedi fac- simile allegato) che dovrà essere corredata da almeno uno degli attestati di seguito elencati:

a) attestato rilasciato al termine di un corso nella disciplina oggetto della presente regolamentazione, di almeno 300 ore di insegnamento teorico-pratico, della durata almeno triennale e verifica finale;
b) attestato rilasciato al termine di un corso nella disciplina oggetto della presente regolamentazione, di almeno 200 ore di insegnamento teorico-pratico, ed almeno 15 anni di esperienza clinica documentata;
c) attestazione di iter formativo costituito da corsi anche non omogenei che permettano, per il programma seguito e per il monte-ore svolto, di aver acquisito una competenza almeno pari a quella ottenibile con corsi di cui al punto a) e b);
d) documentazione di almeno otto anni di docenza nella disciplina oggetto della presente regolamentazione presso un soggetto pubblico o privato accreditato alla formazione che, a giudizio della commissione, possegga requisiti didattici idonei.
E’ giusto ricordare che i requisiti sovraesposti sono quelli previsti dall’art. 10 dell’ Accordo Stato-Regioni e che riguardano solo la fase transitoria (termine 6 febbraio 2016) per l’ammissione agli elenchi istituiti presso gli Ordini.
Le domande saranno istruite da apposita Commissione e saranno valutate dal Consiglio che si pronuncerà sulla loro accoglibilità. L’iscrizione negli elenchi istituiti presso l’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Bergamo non costituisce requisito per esercitare nelle Medicine non Convenzionali che continua ad essere disciplinato dalla normativa statale sulla medicina. Le domande e la documentazione a corredo dovranno essere depositate presso la segreteria dell’Ordine in orario d’ufficio. Si ricorda che occorre presentare una domanda per ogni distinta disciplina nel cui registro si chiede di essere inseriti (Agopuntura, Omeopatia, Omotossicologia, Medicina Antroposofica, Fitoterapia.
Si fa presente che superata la fase transitoria (scadenza 6 febbraio 2016), l’accordo Stato-Regioni prevede, nella fase a regime, che potranno essere inseriti negli elenchi degli Ordini Provinciali solo i Colleghi in possesso dell’attestato rilasciato dai soggetti pubblici e privati accreditati alla formazione da ciascuna Regione (art. 7, comma 3 dell’accordo).
Allo stato attuale Regione Lombardia non ha ancora provveduto alla costituzione della commissione regionale con compiti di accreditamento dei soggetti pubblici e privati per la formazione nelle medicine non convenzionali e con compiti di valutazione dei casi dubbi e contestati dagli Ordini e delle modalità applicative delle norme transitorie relative all’iscrizione dei professionisti negli elenchi.
Questa situazione di impasse della nostra Regione che è impegnata nello sviluppo organizzativo della riforma sanitaria costituisce un notevole ostacolo al rispetto dell’accordo Stato-Regioni.
Si segnala che abbiamo utilizzato i modelli proposti dagli Ordini di Como e Torino che ringraziamo per la collaborazione.

icon domanda iscrizione medicine non convenzionali

Commenti   

ANDREA VERDI
-3 # ANDREA VERDI 2016-01-27 07:09
E così, con un applauso, venne legittimata la pseudoscienza. Bentornato Medioevo...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
Gianbattista Perego
+1 # Gianbattista Perego 2016-02-03 08:37
Forse, prima di esprimere giudizi, sarebbe meglio documentarsi e studiare un poco; Luc Montagneir, premio Nobel per la medicina, il compianto Emilio del Giudice professore di fisica nucleare al Cern parlano tranquillamente di omeopatia (solo per citarne alcuni), memoria dell'acqua....f orse che qualcun altro è rimasto nel medioevo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
ANDREA VERDI
-1 # ANDREA VERDI 2016-02-04 07:26
Avessi un centesimo per ogni volta che viene tirato in ballo Luc Montagneir a favore dell'omeopatia sarei ricco. Luc Montagneir, quello sui batteri ultradiluiti che mandano segnali captati con una radiolina, lavoro pubblicato su una rivista di infimo impact factor di cui egli stesso è membro del board scientifico. Proprio lui?
Essere premio Nobel non rende magicamente legge tutto quello che dice, anche perché, stando a Mullis (altro premio Nobel), noto ai più per aver preso a fucilate gli alieni ed essere stato salvato da un Angelo, Montagneir ha scoperto un virus che non esiste.
Del Giudice mi risultava essere membro dell'INFN, non del Cern. Ma anche se fosse, lavorare in un istituto prestigioso non rende magicamente vero tutto quello che dice (del resto ci sono pezzi grossi all'INFN che credono alla Creazione biblica).
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
Attilio Bernini
0 # Attilio Bernini 2016-02-10 09:32
Ormai la messe di pubblicazioni e di metanalisi sulle CAM è notevolissima. Basta avere la voglia e l'umiltà di andarsela a studiare.
L'OMS se ne occupa da tempo e ha stabilito anche delle strategie per il controllo della qualità e dell'appropriat ezza di queste discipline:
http://www.who.int/medicines/publications/traditional/trm_strategy14_23/en
Nel 2011 il Ministero della salute ha istituito e realizzato dei Master Universitari internazionali di II° livello di "Integrazione tra la Medicina Cinese Tradizionale e la Medicina Occidentale" riservati ai medici.
Come vedi da questi scarni esempi, sembra che più che qualcuno sia convinto della bontà di queste medicine.
Se poi la classe medica vuole abdicare dal loro esercizio, non ci sono problemi: in Europa e nel mondo ci sono già fior di professionisti non medici preparatissimi in queste discipline!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
ANDREA VERDI
0 # ANDREA VERDI 2016-02-10 17:26
Cito "a caso" dal documento OMS: "A fronte del crescente interesse per la MT&C, sono ancora molti gli interrogativi sulla qualità e quantità delle evidenze che ne sostengono l’utilizzo" (pag. 46)
Quel documento non parla di efficacia ma valuta la fattibilità teorica di un'integrazione.

Anche il fatto che venga insegnata ad un corso non significa che sia efficace. A scuola mi hanno insegnato l'idiozia secondo cui facendo galleggiare una candela sull'acqua e coprendola con un bicchiere l'acqua "sale" perché si consuma l'ossigeno. Ed ero ad un liceo scientifico...

Riguardo alle metanalisi e pubblicazioni sulle CAM aspetto ancora uno studio serio e di qualità che forse chi ha "la voglia e l'umiltà di andarsela a studiare" non avrà problemi a fornire. Dico subito che ne valuterò solo uno (per evitare un'infinità di "ma quest'altro qui dice che..."). Quindi va scelto bene.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna